Disponibilità alloggi

Tipo alloggio
Disponibilità
Posti letto femminili 1
Posti letto maschili 2
Alloggio famiglia 6

Verifica disponibilità...

Notizie Cinformi

Crediamo nell'informazione, promuoviamo l'accoglienza, investiamo nella formazione per stimolare le potenzialità del singolo, incoraggiare lo scambio tra culture, favorire una convivenza pacifica.

SETTIMANA DELL'ACCOGLIENZA 2016

Tantissimi gli appuntamenti della Settimana dell'Accoglienza 2016 promossa dal Coordinamento nazionale comunità d'accoglienza - Cnca Trentino Alto Adige, di cui anche Atas fa parte. In particolare vi aspettiamo nei seguenti appuntamenti, che vedono anche l'intervento di esponenti di Atas:

Lunedì 3 ottobre

GIORNATA NAZIONALE IN RICORDO DELLE VITTIME DELL'IMMIGRAZIONE


ore 17.30 Piazza D'Arogno, Trento

366 RAGIONI PER NON DIMENTICARE - Incontro di piazza aperto a tutta la comunità: pensieri, emozioni, impegni. Con il Forum Trentino per la pace e i diritti umani.


ore 19.00 Piazza D'Arogno, Trento

IN CAMMINO Percorso della Memoria in ricordo di chi ha perso la vita nel tentativo di emigrare nel nostro Paese. Con testimoni e voci delle religioni, e riflessione finale dell’arcivescovo Lauro Tisi.
Tappe: Piazza D'Arogno – Università/Scuola studi internazionali – Piazza S. Maria Maggiore – Piazza Dante
. In chiusura “spuntino dell'accoglienza” a cura del Cnca regionale (Volontarinstrada, Punto d'Incontro, Samuele, Carpe Diem).
A cura della Diocesi di Trento-Centro Ecumenico e del Centro Astalli Trento.


ore 20.45 Sala della Cooperazione, Via Segantini 10, Trento

QUALE ACCOGLIENZA? Tavola rotonda a cura del Coordinamento nazionale comunità di accoglienza.
Saluto del sindaco di Trento, Alessandro Andreatta. Interventi di: mons. Giancarlo Perego, direttore Fondazione Migrantes; on. Federico Gelli, presidente Commissione parlamentare d’inchiesta sul sistema di accoglienza dei rifugiati; don Armando Zappolini, presidente nazionale Cnca; Luca Zeni, Assessore Provinciale Politiche sociali. Coordina Sandra Aschieri, presidente Atas.

Giovedì 6 ottobre

Cles - ore 20:30 - Sala Borghesi Bertolla

ECONOMIA DELL’IMMIGRAZIONE. MINACCIA O OPPORTUNITA'?

Interventi di Paolo Boccagni (Atas-Università di Trento), Katia Cavallero (Centro per l’Impiego di Cles), Ruggero Mucchi (sindaco di Cles). Conclusioni di mons. Giancarlo Bregantini (arcivescovo di Campobasso-Bojano). Coordina Vincenzo Passerini (presidente Cnca del Trentino Alto Adige).
Il fenomeno dell’immigrazione sta trasformando la nostra società. Per creare incontro e dialogo, superando pregiudizi e separazioni, dobbiamo innanzitutto conoscere bene questo fenomeno. L’incontro cercherà di affrontare in maniera documentata e partecipata un aspetto fondamentale della questione: l’apporto che gli immigrati stanno dando alla nostra economia provinciale, partendo dal caso molto importante delle Valli di Non e di Sole.

Domenica 9 ottobre

Trento - Residenza Fersina, Via al Desèrt, dalle ore 15.00 alle ore 23.00

DENTRO L’ACCOGLIENZA: I PROFUGHI INCONTRANO LA COMUNITÀ. CONOSCENZA, RIFLESSIONI, CONDIVISIONE

A partire dalle ore 15.00 “Un pomeriggio alla Fersina”: presentazione del modello di accoglienza e visita alla struttura - ore 18.00 la voce dei testimoni - ore 19.00 buffet etnico - ore 20.30 Canti trentini della guerra e dell’emigrazione (Coro Bella Ciao) e musiche dal mondo.
A cura del Cinformi e dei partner della rete trentina di accoglienza dei richiedenti protezione internazionale.

La comunità è cordialmente invitata a partecipare a questo momento di conoscenza, rifl essione, condivisione.

Trovi l'intero programma della Settimana dell'Accoglienza qui sotto in pdf, sul sito dedicato  www.settimanadellaccogilenza.it.

...leggi

Corso per volontari con cittadini stranieri

Sono aperte le iscrizioni al corso di formazione Volontari professionali, indirizzato ai volontari che operano o intendono operare nell’accoglienza e convivenza dei cittadini stranieri
Il corso si articola in 3 moduli, che affrontano i punti più delicati della relazione in contesti multiculturali.
1° modulo - Insegnamento dell’italiano come L2 ad adulti stranieri
La lingua italiana è lo strumento fondamentale della comunicazione ma il suo insegnamento non si improvvisa e deve tenere conto delle esigenze di destinatari diversi.
2° modulo - Relazione di aiuto e relazione interculturale
Come intendere e impostare le relazione personale in contesti di accoglienza a cittadini stranieri diversi per cultura e provenienza.
3° modulo - Gestione dei conflitti in chiave interculturale
Come riconoscere e superare situazioni di conflitto nella relazione personale, con particolare riferimento alla relazione interculturale.
Il corso si svolge a Trento in Via Lunelli 4 nella sala conferenze presso Cinformi – terzo piano con il seguente calendario: (giovedì) 29 settembre, 6, 13, 20, 27 ottobre, 3 e 10 novembre e orario: dalle 17.30 alle 19.30.
 
E’ previsto un numero massimo di 25 partecipanti sulla base dell’ordine di iscrizione.
 
Organizzano Atas onlus e Il Gioco degli Specchi.
 
Il corso è realizzato grazie al contributo della Fondazione Trentina per il Volontariato Sociale.
 
Per iscrizioni:
Il Gioco degli Specchi - Via S. Pio X 48 I Trento
Tel. 0461916251 - Cell. 3402412552
Mail info@ilgiocodeglispecchi.org

RACCOLTA FONDI PER LE POPOLAZIONI TERREMOTATE

Il Coordinamento Nazionale Comunità di Accoglienza – CNCA del Trentino Alto Adige, di cui anche Atas fa parte, lancia un’iniziativa di solidarietà con le popolazioni colpite dal terremoto. Ecco la proposta del CNCA:

Il terremoto che ha colpito così duramente le popolazioni di alcuni paesi dell’Italia centrale, provocando moltissimi morti, feriti, sfollati e devastazioni immani, ci spinge ad esprimere tutta la nostra vicinanza a quelle popolazioni e a fare fin da subito la nostra parte nella indispensabile opera di solidarietà concretaPer questo abbiamo aperto una raccolta fondi alla quale invitiamo ad aderire, secondo le possibilità di ciascuno, tutte le persone – operatori, dipendenti, volontari, ospiti, familiari, amici – che le nostre organizzazioni quotidianamente coinvolgonoIl CNCA unisce associazioni e cooperative impegnate in particolare con le persone più deboli: bambini, poveri, disabili, anziani, minori in affido, carcerati, rifugiati, immigrati, persone con dipendenze, in situazioni di disagio, senza dimora. Crediamo sia importante che i deboli aiutino i deboli, i poveri aiutino i poveri, chi ha poco o nulla cerchi di aiutare chi è rimasto con poco o ha perso tutto. Nessuno è troppo debole per non aiutare gli altri, e nessuno è troppo forte per non aver bisogno dell’aiuto degli altri

Destineremo quanto raccolto agli anziani soli, perché molte sono le persone anziane che abitano nei paesi colpiti dal terremoto. Per la raccolta fondi questo l'IBAN del conto aperto dal CNCA Trentino Alto Adige presso la Cassa Rurale di Trento:

IT 86 R 08304 01813 000013369744

Aiutiamo insieme le persone colpite dal terremoto! 

BAR - Bicycles Against Racism

Il ritrovo per il giro in bicicletta di sabato 24 settembre è alle ore 9.00 a Trento, via Mattioli 8, presso la Ciclofficina Gira la Ruota.

Dalle ciclabili del Trentino alle strade bianche del Chianti senese: pedalare insieme contro l’intolleranza, un percorso di escursioni in bicicletta sul territorio locale per favorire l’incontro tra cittadini trentini e richiedenti asilo, che si concluderà con la partecipazione di un gruppo di cinque persone a L’Eroica, la più importante corsa cicloturistica vintage del mondo. L’iniziativa, lanciata dal Comitato del Trentino dell’UISP (Unione italiana sport per tutti), realizzata e promossa da Dipartimento Salute e Solidarietà Sociale della Provincia Autonoma di Trento, CINFORMI, ATAS onlus e Cooperativa sociale Kaleidoscopio. Si tratta di escursioni in bicicletta accessibili a tutti, per coinvolgere sia stranieri sia residenti e creare momenti di partecipazione che facilitino l’incontro tra persone, l’avvicinamento allo sport e a mezzi di spostamento alternativi all’automobile.

Contatti e informazioni: UISP Comitato del Trentino - 3494474159 - t.iori.trento@uisp.it

Tutti in strada sabato 17 settembre

Vi aspettiamo tutti e tutte alla Festa del Quartiere dove da poco si è trasferita la nostra Associazione e dove da molti anni siamo presenti con i nostri appartamenti e il lavoro di comunità.
L’appuntamento è alle sabato 17 settembre alle 14.30 presso il Centro Sociale B. Visintini di Via Solteri n. 66, sia a piedi, sia in bicicletta, dove riceverete la mappa del percorso itinerante. Alle 15.00 partirà il percorso con varie tappe.
Nel piazzale antistante Il Palazzo di Via Lunelli n. 4 e parco di Centochiavi  Atas, Centro Astalli, Csv, Alfid e Cinformi proporranno momenti di animazione e incontro, anche a carattere musicale, e daranno informazioni sugli ambiti di intervento delle nuove realtà presenti sul territorio.
Al Parco dei Solteri la cooperativa Progetto 92 e la cooperativa Arianna cureranno laboratori creativi per bambini e ragazzi.
Nel piazzale antistante l’Asilo-Nido “La trottola” l’Associazione “Il Seme” presenterà la mostra fotografica dal titolo “Solteri ieri e oggi” e laboratori creativi per adulti.
Presso la Scuola Elementare “A. Gorfer” a cura della consulta dei genitori e dell’associazione LivEnglish saranno organizzati i vecchi giochi di strada e sarà svolto un gioco/laboratorio in lingua inglese/italiano.
Al Campo Bonetti il gruppo sportivo GS Solteri San Giorgio animerà il campo da calcio, con il coinvolgimento di giovani e adulti, assicurando un punto informativo sulle attività svolte dall’associazione.
Al Campo di pallavolo di “Mesa Verde” (dietro al Top Center), sempre a cura del GS Solteri San Giorgio, saranno realizzate partite di pallavolo, con il diretto coinvolgimento delle persone residenti.
Alla Sala della Circoscrizione del “Magnete” ci saranno: un piccolo rinfresco preparato dai residenti; un momento informativo curato dalla Polizia Locale di Trento con proiezione di slides, sul tema “La Polizia Locale a fianco dei cittadini” e attività di animazione da parte della Cooperativa Arianna.
Al Centro sociale di Via Solteri 66 alle ore 17.00 inizieranno tombola e gara di briscola, a cura del Circolo Anziani “El Filò” e alle ore 19.00 la cena sociale preparata dal gruppo Alpini.
Allo Studentato Nest ci sarà una mostra di bonsai e alle ore 21.00: concerto musicale a cura dei ragazzi dello studentato e performance musicale a cura di Johnny Mox con il coinvolgimento dei richiedenti asilo della Residenza Brennero.

La Festa è proposta da: Gruppo Alpini Solteri, G.S. San Giorgio Solteri, Associazione il Seme, Associazione Bonsai club Tridentum, U.S. Aurora, El Filò-gruppo anziani Solteri, Associazione ACLI-anziani di Trento, Consulta genitori scuola elementare A. Gorfer, Associazione LivEnglish, ATAS onlus, Cinformi – Provincia Autonoma di Trento, Centro Astalli – servizio per i rifugiati in Italia, Alfid – famiglie in difficoltà, CSV TRENTINO - Non profit network , Cooperativa  Il Faggio - studentato Nest, Cooperativa Arianna, Cooperativa Progetto 92, Circoscrizione Centro storico Piedicastello N. 12, Polo sociale Centro storico, Sardagna, Bondone del Comune di Trento, Cassa rurale di Trento – Agenzia di Via Solteri.

...leggi

GRADUATORIE PROGETTO SCN AAA

Graduatoria dei giovani valutati idonei per il progetto: AAA: Accoglienza, Accompagnamento, Attivazione cercasi

(Fatte salve le verifiche di competenza dell'ufficio Servizio civile)


Cognome

Nome

Idoneo

Selezionato

Punteggio

CARBONARO

Matteo

Si

Si

57

TROTTER

Francesco

Si

Si

56,5

BATTAGLIA

Denise

Si

Si

56

FORMISANO

Stefania

Si

No

55,5

HENRIQUES

Ajana

Si

No

46

DECARLI

Sara

Si

No

43


La graduatoria è stata redatta sulla base di requisiti oggettivi e della valutazione attitudinale in sede di colloquio.

ATAS onlus ringrazia tutti/e i/le partecipanti, al di là dell'esito della selezione; ogni partecipante è stato/a apprezzato/a per la sua unicità e per il suo percorso di studio e di vita.

APPELLO PER UN'EUROPA SOLIDALE

Anche ATAS onlus tra i promotori dell'Appello per un'Europa Solidale.

"Come ribadiscono l’UNHCR e Amnesty International, nel mondo ci sono 60 milioni di profughi, di questi solo 19,5 milioni lasciano il proprio paese e l’86% di questi ultimi è ospite presso le regioni più povere del pianeta. L’impatto più significativo di questa crisi non si fa sentire in Europa, ma in paesi come il Libano, con un milione di rifugiati, la Turchia, il Pakistan e l’Iran. In Europa vediamo profilarsi iniziative di chiusura molto lontane da quel sogno di Europa dei popoli, da quel sogno di Robert Schuman di Continente in grado di essere solidale con il resto del mondo. E siamo coscienti che paradossalmente i nostri Paesi sono corresponsabili di molte delle situazioni che spingono le persone a lasciare le loro case, siano queste rifugiati o migranti economici.

Noi rifiutiamo la costruzione di barriere come risposta al fenomeno migratorio. Siamo contrari ad una politica di chiusura che porta ad “un’anestetizzazione delle coscienze” e a una mancata assunzione delle nostre responsabilità e dei nostri doveri di solidarietà e accoglienza.

Per questo noi chiediamo ai nostri rappresentanti politici:la creazione di corridoi umanitari per evitare i cosiddetti “viaggi della morte”, organizzati spesso dalla criminalità organizzata, in modo tale da gestire gli arrivi in sicurezza e secondo una politica europea di resettlement;che venga rivisto il trattato di Dublino secondo il principio di solidarietà e la libera manifestazione di volontà delle persone;che venga istituito un sistema di riconoscimento reciproco delle decisioni positive in materia di protezione internazionale;che venga creato un sistema di inte(g)razione europeo.Allo stesso tempo noi ci impegniamo a metterci in gioco personalmente. Ci impegniamo ad essere i primi ad accogliere. Ci impegniamo a “promuovere seriamente le economie dei Paesi di provenienza dei migranti, anziché soffocarle”. Ci impegniamo a “ripensare e cambiare il nostro stile di vita che, per molti aspetti, non è compatibile con il benessere di tutta l’umanità”.


Firma anche tu l'Appello!

ASSEMBLEA ATAS 2016

L'Assemblea di ATAS onlus, che si è tenuta il 19 maggio, ha eletto il nuovo Consiglio di Amministrazione e il nuovo Collegio dei Probiviri. Il Consiglio è formato dai Consiglieri riconfermati Sandra Aschieri e Francesco Colato e dai nuovi consiglieri Stefano Albergoni, Paolo Boccagni, Massimo Giordani, Chiara Mattevi, Francesco Palladino, Elena Pasolli, Nicola Sartori. Il Consiglio eleggerà nei prossimi giorni il nuovo Presidente. Per il Collegio dei Probiviri sono stati eletti Matteo Bazzocco, che nel precedente mandato faceva parte del Consiglio di Amministrazione, Bruno Masé e Svetlana Turella, riconfermati.

L'Assemblea è stata particolarmente partecipata, con la presenza anche di molti ospiti. Attualmente i soci sono 88. Negli ultimi tempi sono state 34 le persone che si sono associate ad ATAS onlus. Si tratta di persone che si sono avvicinate all'Associazione soprattutto grazie alle attività di sviluppo di comunità o che si sono impegnate attivamente e volontariamente negli ultimi anni nell'accoglienza dei richiedenti asilo. Accanto ai soci erano presenti volontari, amici dell'Associazione, partner istituzionali e del terzo settore.

Il Presidente uscente Francesco Colato ha ribadito le linee guida dell'azione di ATAS onlus definite nel percorso partecipato per i 25 anni di Atas: Oltre l’accoglienza, l’accompagnamento - Oltre il singolo, la comunità - Oltre il servizio, la corresponsabilità - Oltre la sovranità, la condivisione - Oltre la territorialità, la transnazionalità - Oltre l’immigrazione...

Nella sua relazione il Coordinatore Generale Emiliano Bertoldi ha offerto una panoramica dell'azione di ATAS onlus che può essere declinata in abitare, informare, abitare. Nel corso del 2015 il servizio per l'abitare dell'Associazione si è consolidato rispetto ai tre ambiti che si sono andati definendo negli anni precedenti: gestione di alloggi e accompagnamento sociale per persone vulnerabili segnalate dai Servizi Sociali (lp 35/1983); gestione di alloggi di housing sociale per persone in situazione di difficoltà abitativa; accompagnamento sociale all'abitare e ai servizi per richiedenti asilo e rifugiati nell'ambito dello SPRAR e dell'Accoglienza Straordinaria. Si sono ampliati inoltre gli interventi per promuovere integrazione e relazioni positive e generative tra richiedenti asilo e il territorio, basati sull'approccio dello sviluppo di comunità. Si è concluso il progetto INTEREST: Integrare Tessendo Reti e Servizi Territoriali dal condomino al quartiere e è stato sperimentato l'approccio relazionale e dialogico sviluppato in Finlandia in percorsi di autonomia con donne in situazione di vulnerabilità, insieme a molti servizi e enti del territorio. Nel corso del 2015 sono proseguiti i servizi informativi e di consulenza con Cinformi, anche nella Casa circondariale, i servizi di orientamento all’inserimento lavorativo, la collaborazione nello sportello unico per l’accesso ai servizi alloggiavi a favore delle persone senza dimora e la collaborazione con l'Ufficio Esecuzione Penale Esterna – UEPE nello sportello informativo sull’accesso alle misure alternative per i cittadini immigrati.


Per leggere le relazioni e il bilancio presentati:

...leggi

Vi aspettiamo in Via Lunelli

Da luglio ci trovate nella  nuova sede di ATAS onlus in Via Lunelli 4 a Trento Nord. Nello stesso edificio ci sono i nostri colleghi impegnati presso Cinformi e altre organizzazioni con le quali abbiamo collaborato nel corso degli anni.

Vi aspettiamo!

Ricordiamo che anche l'ufficio di Rovereto si è spostato in Via della Terra 49, con il nuovo numero di telefono 0464432230.